Arte e Cultura Art&Culture
 
   
  .  Su di esso si innalza la torre campanaria a tre archi, che venne ultimata nel 1818. La chiesa custodisce numerose statue, gioielli scultorei posti fra gli altari e le belle decorazioni di stucchi. Ma la statua pi bella quella della Madonna della Neve, la patrona di Giarratana.
   Sempre sulla stessa via, ma nella parte inferiore del Corso Umberto, di fronte al palazzo Comunale (la casa municipale venne costruita nel 1812 e inaugurata nel 1837), si erge maestosa la facciata della chiesa Madre in stile tardo rinascimentale. L'elemento esterno pi curioso la torre campanaria sinistra (per l'osservatore che la guarda dal corso Umberto), rimasta sola dopo il crollo della sua compagna destra. L'elemento architettonico pi originale la bella torre quadrata con l'orologio. La prima costruzione della nuova Matrice voluta da Traiano Settimo, del 1696 anno della nascita dell'abside, della cupola e dei bracci laterali.